Voi mi vedete ma io non sono qui

Potere della pubblicazione posticipata.
Quando leggerete questo post io sarò a Roma per un convegno di settore. E la sera prima avrò incontrato una cara amica che non vedo da qualche mese.
Mentre sono qui che scrivo non vedo l'ora!
Visto che probabilmente non riuscirò a vederla prima di Natale, questa è l'occasione giusta per portarle un pensierino che le addolcisca le giornate, in un periodo in cui non è molto felice per vari motivi.
Come ho già detto tra l'altro, è qualche giorno che consulto ossessivamente vecchie riviste, libri e dispense varie alla ricerca dei perfetti biscotti natalizi (ovviamente perfetti nella mia testa) e la scelta stavolta è caduta su una ricetta trovata sul numero di dicembre della Cucina del Corriere, che a differenza dei due precedenti numeri mi è stato davvero di ispirazione (gli altri due numeri sono belli, ma mi sono limitata a guardarli).
Grazie al provvidenziale impiego dell'impastatore li ho fatti senza fatica e in pochissimo tempo e considerando che non devono neanche riposare in frigo li ho trovati adatti anche per una preparazione dell'ultimo minuto.
Con queste dosi ne vengono circa due teglie.
Biscottini natalizi al miele e spezie
biscottini natalizi
Ingredienti
300 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino abbondante di miscela 4 spezie (la ricetta originale prevedeva il solo zenzero)
3 cucchiai di miele fluido
80 gr di zucchero
1 uovo
55 gr di burro

Sciogliere a bagnomaria il burro insieme al miele. In una ciotola mescolare dapprima tutti gli ingredienti secchi, poi aggiungere l'uovo e il composto di burro e miele, sempre mescolando fino a formare un composto non troppo consistente ma ancora facile da lavorare.
Stendere l'impasto su un piano di lavoro (sconsiglio di infarinare, meglio coprirlo con carta forno, io ho una copertina in silicone che funziona benissimo per queste cose) a un'altezza di circa mezzo centimetro e tagliare con le formine.
Cuocere a 180°C per circa 10 minuti e far raffreddare su una gratella.

Un paio ce li siamo mangiati noi, gli altri sono finiti (insieme a un altro tipo di biscotti che vedrete in seguito) in un barattolo di vetro portabiscotti comprato all'Ikea. Così quando i biscotti saranno finiti, all'amica resterà comunque in oggettino per la casa.
Tra l'altro il prezzo è davvero conveniente: lo consiglio a tutti coloro che avessero deciso di regalare biscotti: ho visto scatole di cartone più costose.

10 commenti:

Barbara ha detto...
25 novembre 2009 13:16

Buon convegno e grazie dei biscottini, hanno un'aria davvero deliziosa!

Alem ha detto...
25 novembre 2009 13:23

ma sei a Roma? :(

Federica ha detto...
25 novembre 2009 14:44

deliziosi!

Nanny ha detto...
25 novembre 2009 18:02

ottima scelta per intrattenerci :P

Lo ha detto...
25 novembre 2009 19:13

Lise che bella Roma...spero che oltre al lavoro te la stai godendo un po'...ho avuto una settimana bella intensa ma ora qui da te mi rilasso....e con la gnoma ho deciso di provare il tuo riso alla zucca, mentre segno anche questi biscottini
un bacione

lise.charmel ha detto...
26 novembre 2009 09:32

grazie a tutte!
alem sì, ma per vedere tutte le persone che vorrei sarei dovuta restare un mese, non un giorno :(
lo, poi mi saprai dire, che emozione qualcuno che fa le mie ricette!

edi ha detto...
28 novembre 2009 16:06

lise, adoro questi biscotti e l'idea di regalarli. Ti copio :)

edi ha detto...
30 novembre 2009 15:09

richiesta d'aiuto per la cuoca: non è che ti trovi una buona ricettina per i biscotti al cacao? :)

luna ha detto...
11 dicembre 2009 17:24

è il genere di biscotti che preferisco!!! Complimenti! Ma complimenti anche per tutto il blog visto che è la prima volta che passo da qui.
Ciao