Involtini e colpi di testa

Più proseguo nella lettura di Julie & Julia e più mi sento come Julie Powell: come posseduta da un sacro demone che prima non c'era (o forse c'era e dormiva?). Certo, io non mi sono legata a un progetto quasi folle che mi costringe a cucinare per ore, finendo poi a cenare a ore improbabili, però ieri credevo di aver scelto una ricetta facile, invece a causa della mia imperizia ci ho messo un'ora a preparare il tutto. Devo anche ammettere che gran parte del tempo l'ho impiegato a tirar giù la Pina dai fornelli e a distrarla dalla preparazione con giochini e trucchetti vari. In effetti quando siamo usciti dal cinema, dopo la visione di Julie & Julia, il moroso ha commentato: "Quel film non è realistico: il loro gatto non cercava mai di saltare sul piano di lavoro!"
Presumo che senza distrazioni la realizzazione sia molto più veloce. La ricetta, per una volta tanto, viene da Sale & Pepe di novembre.

Involtini di lonza con pancetta e radicchio
involtini di lonza
Ingredienti per due persone
380 gr di fettine di lonza
80 gr di pancetta a fette
1 cespo di radicchio di treviso
1 manciata di uvetta sultanina
10 cl di vino bianco
1/2 cipolla
olio, sale e pepe

Far rinvenire l'uvetta in una scodella di acqua tiepida. Affettare la cipolla sottilmente e soffriggerla con un filo d'olio. Lavare il radicchio e aggiungerlo al soffritto di cipolla. Strizzare l'uvetta e aggiungerla alla padella e cuocere per una decina di minuti. Nel frattempo battere le fettine di lonza (batterle molto sottili, altrimenti non si cuoceranno bene) e posizionarle sopra le fettine di pancetta. Riempire le fettine di lonza con il contenuto della padella (cipolle, radicchio e uvetta) e formare degli involtini. Metterli nella padella in cui è stato appassito il radicchio (io ci ho aggiunto anche un po' d'olio) insieme al vino bianco e cuocere finché la carne non è cotta e il vino evaporato. Secondo me viene meglio con la pentola semicoperta.
La ricetta diceva anche di tagliare gli involtini in rondelle, ma visto che i miei avevano delle forme assurde ho preferito servirli interi.

E il colpo di testa del titolo? Be', ho appena ordinato online l'Artisan di Kitchen Aid. Sono emozionatissima: non vedo l'ora che arrivi!

5 commenti:

Federica ha detto...
5 novembre 2009 14:23

buonissimi preparati così!

Alem ha detto...
5 novembre 2009 14:24

Dipende da quanto è giovane il gatto!! la mia prima ci provava sempre, ora vive la sua vita tranquilla e beata, e non ci pensa proprio a saltare!
Colpo di testa azzeccatissimo, ti si aprirà un mondo!
Che colore, rosso???

Ps. avevo la possibilità di darti un gruppo di acquisto per il KA dove comprare con lo sconto.
Quando vorrai entrare nel mondo degli accessori, dimmelo. :)
Cla me lo aveva preso su ebay da un riventitore di Ancona ad un ottimo prezzo!

lise.charmel ha detto...
5 novembre 2009 17:26

federica: li abbiamo spazzolati!
alem, averlo saputo! terrò presente per gli accessori, grazie. comunque l'ho preso crema: si intona meglio con la cucina :)

Lo ha detto...
5 novembre 2009 20:59

Lise ti sei fatta un regalo meraviglioso...io ce l'ho e non sai quanto mi piace...in tutti i sensi è bello da guardare e da usare...vedrai come sarai contenta!!! mi piace molto anche la ricetta un bacioneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Lory ha detto...
6 novembre 2009 11:58

Sicapisce bene che sono buonissimi!!!