Non sono Donna Hay

Da quando ho preso la decisione di cucinare anche durante la settimana, il libro di Donna Hay Cucinare in un istante è stato uno dei primi che ho portato a casa. Sono sincera, è stato un capriccio e lo sapevo. Mi stavo portando a casa un libro illustrato, tutto qui.
Poi mi sono messa a sfogliarlo per bene e mi piaceva proprio, ma evidentemente non era il momento. L'ho lasciato in libreria a decantare per qualche settimana, di tanto in tanto lo tiravo fuori, ma non era mai il momento giusto. Invece quando ho fatto il menu della settimana scorsa l'ho ripreso in mano e sono rimasta attratta da una frittata soffice di spinaci.
Eccolo lì il mio buon proposito di mangiare più verdura!
Messa subito nel menu, per la sera in cui avrei cenato da sola (devo dire la verità che questa settimana il rispetto del menu è stato piuttosto aleatorio, ma fa niente).
Facile era facile. Veloce pure. Diciamo che i difetti sono due: il primo è che per fare una frittata bisogna tirar fuori due ciotole e una padella; il secondo è che va be', io sono particolarmente impedita, ma fare le frittate belle come Donna Hay è impossibile.
Perciò tiè, ecco il mio sgorbio, però buono era buono.
Frittata di spinaci di Donna Hay
frittata di spinaci donna hay
Ingredienti per 1 persona
1 uovo (albume e tuorlo separati)
3 cucchiai di latte
1 cucchiaio di parmigiano
3 manciate di spinaci puliti
sale, pepe e olio per la padella

In una ciotola sbattere il tuorlo con il parmigiano e il latte. In un'altra montare a neve l'albume e incorporarlo delicatamente all'altro composto. Scaldare un po' d'olio in una padella e buttarci gli spinaci. Farli cuocere per un paio di minuti, salare, pepare e rovesciarvi sopra il composto di uova. Se siete bravi come Donna Hay rivoltate anche la frittata e a fine cottura piegatela a metà. Se siete impediti come Lise Charmel, quando la frittata è ben cotta sotto e umida sopra, spegnete il fuoco e incoperchiate per una decina di minuti.
Le mie colleghe mi hanno parlato di una padella doppia per cuocere le frittate, mi sa che me la andrò a cercare.

7 commenti:

Mariluna ha detto...
14 novembre 2009 16:34

ma sai, nench'io sono molto dotata per le frittate e mi piacciono tantissimo, é vero che per una semplice ricetta, si sporcano tante cose, anche la cucina che schizza l'olio dappertutto, mi sà che pure io uso una padella non troppo pesante...insomma questa fritta mi pare invece molto buona ed anche molto molto invitante alla vista ;-)

NUVOLETTA ha detto...
14 novembre 2009 18:49

Che bella frittata gustosa!

sciopina ha detto...
15 novembre 2009 20:07

ma forse neanche donna hay è bravissima, chissà che bravi ffod stylist che ha. Cmque se è buona a noi quello interessa!

Alem ha detto...
16 novembre 2009 08:42

io di solito metto a cuocere le frittate al forno. Vengono perfette! :) :)

lise.charmel ha detto...
16 novembre 2009 11:56

mariluna e nuvoletta, grazie
sciopina, mi hai fatto molto ridere!
alem, in effetti il forno è un'ottima idea, solo che non ho una pirofila monoporzione

Vassilissa ha detto...
19 novembre 2009 13:44

Questa ricetta mi pare molto, ma molto più complicata di quanto non sembri a leggerla (lo dico sempre, che chi scrive i libri di cucina in genere è un bastardo che vuole ficcarti in testa idee balorde e rovinarti la cena...)! Lo so che detto da me non ci si crede, ma io SEMPLIFICHEREI... E suggerirei due soluzioni 1) fare cuocere PRIMA il composto di uova, adagiandoci dentro gli spinaci quando rassoda (e allora sì che poi la pieghi in due, la tua bella frittatina!); 2) tritare gli spinaci, aggiungerli direttamente al composto, e via! Ti sembro molto sciagurata? Bacio.

desperate.viz ha detto...
28 novembre 2009 14:11

ma ciaaaaaaaaaaaao!
io non so per quale motivo non avessi più il tuo blog tra i link! s.h.i.t.!

ora ti ho riaggiunta

se vuoi cucinare in fretta in settimana, fai un giro da me, ho fatto una tag "cucina veloce" ed è tutto cucinato in 30 minuti!

a prestisssssssimo