Strascichi delle feste

Bentornati a tutti! Non so ancora come ho fatto a tirarmi su dal letto stamattina ed essere in ufficio puntuale e sveglia. Certo, i due caffè hanno aiutato e anche il regalino befanoso della mia collega, che era partita presto per le vacanze e con la quale non ci eravamo ancora scambiate i regali. Anche a lei sono arrivati i biscotti, ma per questo farò un post a parte, anche perché devo tristemente ammettere che sono un po' stufa di vedere biscotti ovunque (in particolare dentro il mio forno). Ma non penso che durerà.
A proposito di biscotti, la fine di dicembre è stata caratterizzata da un'intensa produzione di biscottini salati, che non avevo mai provato a fare prima e che invece mi hanno ampiamente soddisfatta, anche perché in molti casi la loro pasta è molto più facile da lavorare di quella per i dolci e le formine sono venute benissimo. A proposito di formine: in questi giorni di ferie ho approfittato per visitare finalmente Medagliani, dal quale sono uscita con una confezione di mini tagliabiscotti a tema prettamente natalizio (da non credere, ma nella mia confezione da 100 formine non c'era la stella cometa), tra l'altro molto più facili da usare dei miei, perché di metallo, che taglia la pasta meglio della plastica.
Il risultato mi ha soddisfatta moltissimo e anche gli amici invitati a Capodanno li hanno spazzolati. Tra l'altro secondo me sono un'idea simpatica per "portare qualcosa" quando si è invitati a mangiare a casa d'altri e il dolce e il vino sono già stati assegnati.
Chiaramente, con altre formine vanno bene tutto l'anno, ma io li vorrei tenere presente come regalino per il Natale prossimo, anche perché dentro la mia scatola di latta si sono conservati benissimo fino a ieri, ma potevano durare ancora se non me li fossi inghiottiti tutti!
La ricetta viene da un vecchio numero di Sale e Pepe, di gennaio 2008 mi pare, lì i biscotti venivano confezionati con tre tipi diversi di pepe, che io ho omesso perché non li avevo in casa.
Salatini alle mandorle
biscotti salati alle mandorle
Ingredienti
200 g di farina
70 g di farina di mandorle
un uovo
130 g di burro
30 g di parmigiano reggiano grattugiato
sale, pepe

Mescolate le farine e lavoratele con il burro morbido, il parmigiano, il pepe e una presa di sale. Poi unite l'uovo e impastate ancora fino a ottenere un composto uniforme. Copritelo con un telo e mettetelo in frigo per mezz'ora. Preriscaldate il forno a 180°C.
Stendete l'impasto con il mattarello e ritagliatelo con i tagliabiscotti. Stendete su una teglia ricoperta di cartaforno, distanziando un pochino i biscotti tra loro perché tendono a crescere un po'. Infornate per 12/15 minuti.

Servite con un buono spumante (io vado pazza per il prosecco di Valdobbiadene).

18 commenti:

fantasie ha detto...
7 gennaio 2010 12:49

Anche io non ne posso più di biscotti e specialmente nel mio forno... però non disdegnerei affatto questi tuoi salati!

Alem ha detto...
7 gennaio 2010 12:58

BENTORNATA!!!

lise.charmel ha detto...
7 gennaio 2010 13:02

fantasie, purtroppo non sono avanzati! :)
alem, anche voi mi eravate mancati

Rossa di Sera ha detto...
7 gennaio 2010 13:21

Ciao! I biscotti salati sono perfetti come aperitivo o un pensierino per gli amici, non fai in tempo a girarti che sono già finiti! Ed io preferisco quelli alle mandorle!

cinas ha detto...
7 gennaio 2010 13:32

sì, vabbè le ricette.

però posso dirlo? mi mancano un po' le tue riflessioni.

uffffff

Metroicon ha detto...
7 gennaio 2010 13:39

Bentornata! Anch'io ho qualche ricetta da postare, magari vedo di farlo domani!

Patricia ha detto...
7 gennaio 2010 13:58

Ciao Lisa, Certo che puoi partecipare!:).
Intanto grazie per intervenire a questa cosa carina tra noi bloggers. Spero tu abbia capito che, inserendo un post simile a questo nel tuo blog, accetterai di inviare entro 365 giorni un dono fatto con le tue mani, alle 3 prime che aderiscono all'iniziativa, e, naturalmente, riceverai uno fatto da me!!
Santo cielo!!! mi devo impegnare che tu non scherzi;))
Se hai dei dubbi scrivimi ancoa o inviami un email
Grazie!
Besos
Patricia

lise.charmel ha detto...
7 gennaio 2010 13:59

rossa, mi hai fatto riderissimo, ma è vero!
cinas, maddai, ero un po' stufa di riflettere (ora però ti invito a pranzo)
metro: le aspetto!
patricia, tutto chiaro, ora ti scrivo

Danda ha detto...
7 gennaio 2010 16:58

Dopo tutti questi dolci, potrebbe essere un'idea fare biscotti salati per disintossicarsi, magari da consumare in qualche pasto frugale o a casa di qualcuno se si è invitati. Penso proprio che ci cimenteremo... ho già messo la pulce nell'orecchio del cuoco di casa! :D
Ah dimenticavo... buon 2010! ;)

Lo ha detto...
7 gennaio 2010 18:43

bentornataaaaaaaaaaa...anche io oggi sono ripartita solo dopo due caffè....questi bisocttini mi ispirano tanto tanto e mipiac eil tuo suggerimento di portarli alle cene quando tutto il resto è già assegnato!! un bacione

Federica ha detto...
7 gennaio 2010 20:19

davvero sfiziosi!

Onde99 ha detto...
8 gennaio 2010 09:01

Ho anch'io quel numero di Sale&Pepe!!! Grazie di avermelo fatto ricordare, sto appunto cercando un'idea per dei biscottini salati, per un pranzo con la suocera, in cui non mi è dato di sbagliare! Buon anno, Lisette!

lise.charmel ha detto...
8 gennaio 2010 09:16

danda, non so quanto siano frugali, anche perché è dura non scofanarseli tutti :)
lo, federica, grazie! è che all'aperitivo non si pensa quasi mai, invece è simpatico se si è in tanti e non si è ancora seduti, scambiare due chiacchiere, due biscottini e un po' di spumante in attesa del pasto vero e proprio
onde, buttati: con questi biscottini è impossibile sbagliare

colombina ha detto...
8 gennaio 2010 10:59

che belli i biscotti salati, mio marito li adorerà!!!! Sono deliziosi, bravissima!!

Esmé ha detto...
8 gennaio 2010 15:52

Ciao Lise, ciao LaPina, buon anno!
Io faccio SOLO biscotti salati, quelli dolci non sono capace e poi francamente non ne vado pazza. Visto che ti sei lanciata, prova questi che sono il mio pezzo forte, magari con il gorgonzola piccante:

http://oradicena.blogspot.com/2008/05/sgranocchiare.html

Per la cena a cui sono invitata stasera, però, stanno lievitando dei grissini. Così, per cambiare.

lise.charmel ha detto...
8 gennaio 2010 16:56

ciao esmè, corro a vedere la tua ricettina e appena possibile la provo!

marzia ha detto...
9 gennaio 2010 19:46

...ciao!sono approdata sul tuo blog e volevo farti i complimenti per le bellissime ricette :):) ho provato le tue ciambelline serendipity...buonissimissime!ho anche provato una versione integrale con stesse dosi e tempi di cottura...grazie per la ricetta!hai una fan in più ;) un abbraccio :)

lise.charmel ha detto...
11 gennaio 2010 11:52

benvenuta marzia e grazie!