Il Natale è finito, i regali no

Non so voi, ma io, quando ho finito di preparare tutti i regalini di Natale avevo ancora l'adrenalina a mille. E nonostante fosse già tutto impacchettato e in alcuni casi anche già consegnato, continuavo a sfogliare libri e riviste alla ricerca di idee, tanto che volendo sarei già pronta per il prossimo dicembre. Sembravo un pupazzetto caricato a molla!
Ora mi sono un po' calmata, ma è stato così piacevole preparare i biscottini regalo (per me era la prima volta) e anche così gratificante (sono stati apprezzatissimi da tutti), che quasi vorrei fosse di nuovo Natale per bissare.
Ecco perché quando ho visto questo post ho aderito con tanto entusiasmo. Ecco perciò che comincia il mio primo pif (pay it forward), che ha un nome simpaticissimo, mi vien da dire pif paf (rido).
Come funziona? Funziona che i primi tre che commenteranno a questo post aderendo all'iniziativa riceveranno entro 365 giorni qualcosa di fatto da me. A loro volta però dovranno fare pif paf, ovvero dovranno regalare qualcosa ai loro commentatori. Mi sono spiegata malissimo, ma chi legge il post di Patricia (v. link sopra) capirà meglio.

Naturalmente a questo post si può commentare anche senza aderire all'iniziativa.
Per tornare alle ricette invece (ma anche non del tutto), vi presento questo risotto, scovato su Sale e Pepe di novembre, che quando c'è da fare un risotto il moroso è sempre contento. Questo, a base di nocciole e castelmagno, è semplicissimo, non sto neanche a postare la ricetta: si tratta di sbriciolare una manciatina di nocciole a testa e di farle cuocere insieme al riso preparando un normalissimo risotto con il brodo di verdure. Il castelmagno si usa alla fine per mantecare, io l'ho grattugiato un po' grosso per far sentire meglio il sapore e ci ho messo anche un po' di maggiorana per profumare.
Il contrasto tra la morbidezza del riso e la croccantezza delle nocciole è davvero piacevole.

risotto_nocciole_castelmagno

3 commenti:

Onde99 ha detto...
8 gennaio 2010 14:43

A dirti la verità, non mi sento di avallare l'iniziativa, perché, anche se non dubito sia divertente, sono così goffa che non saprei organizzarmi per inviare i miei regali, nemmeno se avessi duecento anni di tempo. Ma ci tenevo a commentare il risotto, che è bellissimo: non so che formaggio sia il Castelmagno, ma ne sono molto incuriosita!

lise.charmel ha detto...
8 gennaio 2010 15:58

:)
il castelmagno è un formaggio tipico piemontese, a pasta dura, ma abbastanza friabile e saporito. io l'ho comprato al super, ma in un negozio specifico di formaggi secondo me ne trovi uno di qualità migliore

Milla ha detto...
8 gennaio 2010 22:56

Ciao sono arrivata al tuo blog zigzagando da altri, verameente carino e questo risotto mi piace moltissimo. Come Onde non me la sento di aderire anche se l'idea è simpatica so già che sarebbe complicato fare e spedire! a presto!