Per l'ora del the

L'altro giorno la collega che i consulenti informatici hanno soprannominato Leggiadra (perché si aggira per l'azienda issata su tacchi altissimi e impeccabili abitini Prada taglia 38), è arrivata in ufficio brandendo un mini thermos dell'Ikea. Purtroppo per sicurezza aziendale ci è stato vietato di tenere il bollitore in ufficio e quindi abbiamo dovuto rinunciare alla pausa the che tanto ci allietava l'inverno scorso. Così quando lei è arrivata col thermos è stata la rivoluzione. Nel giro di pochissimo tempo anche io e l'altra collega ci siamo procurate un piccolo thermos e ora la pausa è stata ripristinata.
Ma non è the senza biscotti e per di più la Leggiadra mi chiede sempre se la sera prima gliene ho fatto qualcuno (come faccia poi a mantenere la taglia 38 è un mistero per tutti) e così ieri sera che ero particolarmente nervosa ho pensato di pasticciare con zucchero e farina per risollevarmi il morale.
L'ispirazione è venuta dal Libro d'Oro dei biscotti, poi però ci ho messo del mio e questo è il risultato.
Biscottini al caffè con gocce di cioccolato
biscottini al cioccolato e caffe
Ingredienti per una quarantina di biscotti
150 gr di burro morbido
80 gr di zucchero
150 gr di farina
1 tazzina di caffè
mezzo cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
una manciata abbondante di gocce di cioccolato
1 pizzico di sale

Preriscaldare il forno a 180°C. Amalgamare il burro con lo zucchero finché non diventa una crema. A questo punto aggiungere la farina setacciata con il lievito, l'estratto di vaniglia, il caffè e il sale e amalgamare bene. Da ultimo aggiungere le gocce di cioccolato.
Con un cucchiaino versare l'impasto su una teglia coperta di cartaforno, formando dei biscottini e modellandoli un po' con le mani. Cuocere per dieci minuti.

I biscotti sono stati portati in ufficio. Ho la scatola aperta accanto a me e nonostante ne siano rimasti solo due, emanano ancora un profumo irresistibile!

Questa ricetta partecipa al contest:

NERONERO.it bandisce un premio per la miglior ricetta a base di caffè. Le 50 ricette più meritevoli saranno raccolte in un libro il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza, al netto delle spese, all'associazione Chefs Sans Frontières per l'insegnamento del mestiere della ristorazione a ragazzi di strada di tutto il mondo.
Per partecipare è necessario inviare una o più ricette all’indirizzo ricetta@neronero.it entro e non oltre il 30 Aprile 2010. La mail deve presentare come oggetto “Premio miglior ricetta”. Le ricette proposte devono essere complete di ingredienti e delle modalità di preparazione; devono inoltre prevedere l’utilizzo del caffè.
Premi per le migliori ricette:
1° premio: macchina caffè EP 800 / LB 800 (a scelta) + 500 cialde Lavazza
2° premio: buono sconto del 90% sulla macchina caffè LB 800 + 300 cialde Lavazza Blue
3° premio: 300 cialde Espresso Point
Per le prime 3 ricette: inserimento nei menu dei ristoranti Chefs Sans Frontieres.
Per le prime 50 ricette: pubblicazione della ricetta su libro, con ricavato donato in beneficenza.

10 commenti:

Federica ha detto...
26 gennaio 2010 18:10

che buoni...non rimangono neanche le briciole con questi biscottini!

Anonimo ha detto...
26 gennaio 2010 18:50

li ho appena fatti ma in forno si sono sciolti ed è venuta una teglia unica,buona, che poi ho rotto a pezzi, cosa sbaglio?
ciao carmen

Lo ha detto...
26 gennaio 2010 22:42

la leggiadra??? ahah mi sta simpatica anche se si sbaffa i tuoi biscotti con la taglia 38...
bella ricetta per questo prezioso contest :)

sciopina ha detto...
26 gennaio 2010 23:32

ihihihi la leggiadra...te lo dico io, si mangia i tuoi biscotti e poi digiuna questo è il segreto...ehehe!
Ma son pazzi a togliere il bollitore? SAnto thermos!

sabrine d'aubergine ha detto...
27 gennaio 2010 01:24

Fammi capire: bisogna aggirarsi per gli uffici con un mini-thermos, dei trampoli e un tailleur di Prada taglia 38 per farseli offrire? Cioè, mi devo accontentare di farmeli a casa? ... e io mi accontento... Carini, facili, rapidi, profumati. Brava e grazie per averceli postati!
A presto

Sabrine

Mariluna ha detto...
27 gennaio 2010 07:01

odddio che voglia di biscottini..;da fare mi mancano un po' :)

lise.charmel ha detto...
27 gennaio 2010 11:04

federica, lo, grazie! (sìsì, la leggiadra è simpaticissima, ci facciamo delle grasse risate insieme)
carmen, ammetto che a volte capita anche a me e sono quasi rimasta stupita che questa volta i biscotti non si fossero sformati. credo che dipenda dalla temperatura dei biscotti (a crudo) e da quella del forno. una soluzione potrebbe essere di tenere la teglia in frigo per una mezz'oretta prima di infornare
sciopina, ci siamo rimaste così male! dicono che è una questione di sicurezza... mah
sabrine, mi hai fatto un sacco ridere! non ti preoccupare, ne ho fatti per tutti :)
mariluna a volte bisogna viziarsi un po' anche durante le diete (e poi se li mangiano gli altri...)

marsettina ha detto...
27 gennaio 2010 14:20

ti spiace se ti ruba la ricetta?sono di mio gradimento

lise.charmel ha detto...
27 gennaio 2010 15:11

marsettina, è lì apposta: prendete e rifatene tutte :)

Betty ha detto...
27 gennaio 2010 15:15

Cavolo, mangiare queste delizie e tanere la taglia 38 è da pochi!
Avrà fatto un patto col diavolo che le fornisce i vestiti Prada???
Fatti dire il segreto che lo seguirò alla lettera ;-)
Complimenti a te per questi biscottini, sono deliziosi!