Non ho fatto un grande affare

Questa è la giornata del grande scorno. Da tempo meditavo di cambiare la macchinetta fotografica che possiedo già da qualche anno e che già di per sé non era un granché. Non sono mai stata appassionata di fotografia, ma è facile vedere l'enorme differenza tra una bella foto professionale e una qualsiasi delle mie, anche in caso di un bel soggetto.
Da quando ho aperto questo blog poi la differenza mi è stata sott'occhio tutti i giorni: in giro vedo ricette bellissime accompagnate da foto ancor più belle, che gridano "mangiami" dallo schermo. Ho letto le istruzioni che sono state pubblicate da blogger brave e pazienti come Paoletta e Staximo e mi sono anche fatta delle domande.
Voglio allestire la casa con luci professionali e pannelli? La risposta è no. Voglio comprarmi una signora Reflex? Anche in questo caso, per una serie di ragioni che esulano tutte dalla fotografia di alimenti, la risposta è no.
Allora, alla fine, cosa volevo? Ho guardato in giro e ci sono delle foto molto belle fatte anche con delle automatiche compatte.
Così mi sono un po' documentata e alla fine mi sono innamorata della Nikon Coolpix S620. Più di tutto mi sono innamorata della funzione Alimenti. Ecco la macchinina che fa per me, mi sono detta.
Tzè, illusa. Ho portato a casa l'agognato acquisto domenica sera e ho fatto poche foto di prova. Poche, perché la scheda di memoria era rimasta nell'altra macchina, dimenticata in ufficio.
Scaricate poi sul pc, il responso è stato: che disastro! Colori pessimi, definizione non superiore a quella della precedente macchina (che ne è stato dei 7 megapixel in più?): foto orribili.
Ma perché? Dove sbaglio?
E' ora di mettersi lì con tanto di manuali, consigli, studi di illuminazione? O forse mi devo comprare una reflex usata da pochi soldi solo per fotografare i miei piatti da mensa dei poveri?
Sono veramente afflitta.
C'è qualcuno che se la sente di darmi qualche consiglio?

15 commenti:

Lo ha detto...
29 settembre 2009 17:28

io ho una samsung con la stupenda funzione cibo....ora non dico che faccio foto belle...ma insomma per le mie capacità mi rendo conto che la macchinetta mi aiuta...
con quella funzione per rendere bene devo fare in modo di avere luce naturale o un faretto, magari uno sfondo di un colore solo (io a volte uso la lavatrice gialla o un cuscinone) e poi mi sono dovuta allenare per imparare la distanza giusta...
non so essere più precisa, ma se hai bisogno chiedi...e non ti abbattare farai foto magnifiche

bside ha detto...
29 settembre 2009 17:44

ciao! il problema principale è la luce, la maggior parte delle belle foto che trovi in giro sono fatte con luce naturale, anche con una reflex se non ti aiuti con luci da studio le foto fatte in interni con luce artificiale non saranno mai molto belle perchè vengono comuinque falsati i colori del cibo. Ti possono aiutare un po' i settaggi della temperatura del colore cioè impostando il tipo di luce (neon, incandescenza ecc )

lise.charmel ha detto...
29 settembre 2009 17:48

grazie lo, sei davvero carina. anch'io spero piano piano di imparare a fare foto migliori con l'esperienza: esercitandomi insomma. è che mi ero fatta prestare una sony molto più basic dal fratello del moroso e facevo delle foto più belline che con questa mia nuova (e pure senza essermi mai esercitata prima). comunque ho scaricato photoshop e la differenza si vede, domani potrò finalmente postare la foto del ciambellone :)

lise.charmel ha detto...
29 settembre 2009 17:50

bside, hai ragione, la luce naturale fa sicuramente la differenza. è che tra le foto dei piatti della cena e la cucina buia in generale dovrò ingegnarmi a trovare un posto dove scattare le foto al riparo dalla gatta che vuole assaggiare tutto :)

Esmé ha detto...
29 settembre 2009 21:32

Lise, dai retta a bside, che mi pare la sappia lunga.
Io le foto le ho fatte tutte con una scassatissima Canon da 140 euro, in più rotta.
Luce naturale ogni volta che è possibile, leva assolutamente sempre il flash, anche se alla macchina sembra buio: fregatene (e mano fermissima, in quel caso).
Quando sei con la luce artificiale, cerca la funzione che imposta la relativa correzione automatica del colore.
Per il resto, c'è anche un pochino di lavoro sull'inquadratura e sulla composizione del piatto da fare, non è che la macchina fa tutto da sola...
Baci (il risotto con i fichi non te lo perdonerò mai) :-D

lise.charmel ha detto...
30 settembre 2009 09:27

emsè, il risotto coi fichi popolerà i tuoi incubiiiiii :)
grazie dei consigli, specie quello del flash. ieri ho cominciato a ravanare nel menu e ho anche l'impostazione manuale dell'iso, per cui credo che farò un po' di prove per vedere cosa viene meglio (quello che mi ha scioccato più di tutto è stato il passaggio dalla macchina al video)

Chiara ha detto...
30 settembre 2009 12:00

Fino a un paio di mesi fa usavo una canon simile alla tua (ma di inferiore qualità), ti consiglio di tenere l'iso basso, intorno ai 100, perchè più alto perdi qualità e le foto tendono a sgranare. Fotografa sempre con la qualità massima, anche se le foto verranno grandissime poi le puoi sempre ridimensionare. Inoltre di consiglio di scaricare un programma di fotoritocco per aggiustare le luci e il contrasto, io mi trovavo bene con picasa, ma il meglio è photoshop. Quando ho deciso di cambiare macchina ho letto centinaia di opinioni e ho capito che solo l'esperienza da risultati, più che la macchina costosa... guardando le foto di alcuni blog famosi mi volevo buttare a mare ma se dai un'occhiata agli archivi vecchi, ti danno un'idea sui progressi che si possono fare... Scusa il papiro, ma mi raccomando non ti scoraggiare!!!! :)

lise.charmel ha detto...
30 settembre 2009 12:34

chiara, tu mi incoraggi, altroché. grazie per le dritte, questo fine settimana mi darò agli esperimenti. photoshop l'ho scaricato ieri mattina (se ti interessa da photoshop puoi scaricare la versione test per 30 gg) e in effetti fa un lavoro abissale

Alem ha detto...
30 settembre 2009 13:16

Io avevo una coolpix che faceva delle foto orrende. Non siamo mai riusciti a capire perchè.
Un gentile commesso ci ha poi spiegato che è tutta una questione di luce (come ti hanno già scritto) e ha condito il tutto con una spiegazione dettagliata sulla lente, sui filtri, bla bla bla..
Mi sono fermata alla seconda frase!
Comunque alla fine abbiamo comprato una compatta della panasonic, che devo dire fa delle foto più belle e più nitide.
E in più ha la funzione "cibo".

lise.charmel ha detto...
30 settembre 2009 13:42

la funzione alimenti ce l'ho anch'io. il problema sono soprattutto i colori: questo w-e farò degli esperimenti con la luce naturale usando l'iso e vediamo cosa ne esce. il problema tra l'altro è la grande differenza tra lo schermo del pc e quello della macchina. ma non mi lascerò scoraggiare
(SI PUO' FAAAREEEE!)

bside ha detto...
30 settembre 2009 17:26

Si che si può fare, non alzare troppo gli iso è importante perchè altrimenti rischi di trovarti una foto a quadretti o "ruomorosa" in gergo, una cosa che può aiutarti è il cavalletto, ce ne sono di piccoli ed economici anche per le compatte.ciao!

lise.charmel ha detto...
30 settembre 2009 17:44

ecco, magari il cavalletto in un secondo momento... (già ieri il moroso mi guardava strano perché mi sono comprata la macchinetta con la funzione alimenti)

desperate.viz ha detto...
7 ottobre 2009 22:37

la luce è il segreto
la coolpix non mi delude con la luce naturale
soffre la luce artificiale da morire

io ho questa
Nikon Coolpix S210

e se posso aiutarti con un paio di dritte che ho scoperto nel tempo, dimmi pure, mandami una mail che ne parliamo :D

Anonimo ha detto...
29 novembre 2009 21:22

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...
29 novembre 2009 21:24

imparato molto