Un'altra prima volta: i biscotti salati

Più mi appassiono alla cucina e più scopro cose nuove che non ho mai preparato e che voglio sperimentare. Per esempio non avevo mai fatto i biscotti salati, anche se su Sale e Pepe, cui sono abbonata da diversi anni, compaiono spesso tra dicembre e gennaio, o come suggerimenti per regali o come sfiziosi antipasti delle feste.
Poiché questo è per me anche il primo anno di regalini alimentari autoprodotti, mi sono finalmente decisa a mettere in cantiere i miei primi biscottini salati. Ho perciò scandagliato tutte le mie vecchie riviste al mese di dicembre e la scelta è caduta su queste gallette alle erbe, pubblicate come idea regalo in accompagnamento a una crema di carciofi (crema che purtroppo non ho il tempo di fare).
Sono facilissimi da fare e il profumo resta in casa a lungo (li ho cotti ieri sera e stamattina c'era ancora) e si sprigiona goloso non appena si apre la confezione (ne so qualcosa, ho fatto la foto stamattina prima di uscire di casa).
Biscottini salati al parmigiano ed erbe aromatiche
gallette al parmigiano e erbe
Ingredienti
170 g farina
120 g burro
50 g di parmigiano reggiano grattugiato
5 g sale
un tuorlo
mezzo bicchiere di latte (la ricetta diceva 2 cucchiai, a me non è bastato, quindi vi conviene aggiungerlo se vedete che il composto non si amalgama)
2 cucchiai di erbe aromatiche secche (la ricetta diceva quelle provenzali, io non ce l'ho quel mix perciò ci ho buttato dentro maggiorana, timo, molto timo, origano e un po' di basilico. sono venuti buoni, perciò vedete voi)

Impastate insieme tutti gli ingredienti (io ho usato la planetaria) fino a che non sono perfettamente amalgamati. A questo punto la ricetta suggeriva di fare una palla e di metterla in frigo per almeno 4 ore. Io ho imparato questo trucco sabato scorso a un corso di biscotti della Cucina Italiana e ve lo giro: invece di formare una palla, che sarà faticosa da stendere dopo 4 ore di frigo, stendete con il mattarello l'impasto tra due fogli di carta forno e mettetelo in frigo così. Avrà bisogno di stare in frigo molto meno e non farete nessuna fatica a stenderlo e tagliarlo al momento della cottura. E il mio impasto è stato in frigo due giorni perchè non avevo tempo di cuocerlo prima!
Tagliare l'impasto con una rotellina (io ho usato quella dentellata) e cuocere per 13 minuti in forno già caldo a 200°C.
Io ho avuto cura di tagliare i biscotti abbastanza piccoli e quando si sono raffreddati li ho messi in vecchi barattoli di vetro (quelli della marmellata) opportunamente puliti che decorerò con una semplice etichetta.
Quelli che vedete nella foto sono invece quelli che non entravano più nel barattolo e che ci mangeremo stasera: ho un'amica ospite a cena.

Anche questa ricetta partecipa alla raccolta Idee golose sotto l'albero di Anice e Cannella.
Io a Natale regalo questi

7 commenti:

Gloria ha detto...
18 dicembre 2009 14:02

Sembrano deliziosi, complimenti! e poi sono una valida alternativa a tutti i dolci che produciamo come regali in questo periodo!

dauly ha detto...
18 dicembre 2009 15:35

io adoro i biscotti salati e li faccio più spesso di queli dolci!il guaio è che se inizi a mangiarli devi arrivarci in fondo,sono troppo sfiziosi!!
e questi non si smentiscono!!

Federica ha detto...
18 dicembre 2009 15:39

che buoni....uno tira l'altro!

cantoediscanto ha detto...
18 dicembre 2009 16:50

Niente, mi sa che attingo da queste parti per una cena che ho domenica. Ti terrò aggiornata!

Onde99 ha detto...
18 dicembre 2009 16:52

Il profumo riesco a sentirlo da qui... e ho anche le erbe di Provenza!!!

cantoediscanto ha detto...
21 dicembre 2009 14:10

Copiati i biscotti, il riso al forno (o al silicone che dir si voglia...) e pure le melanzane al forno con pomodori e mozzarella. Insomma, un plagio dopo l'altro, ma soprattutto ho fatto un gran figurone. :)

lise.charmel ha detto...
21 dicembre 2009 14:52

canto mi dai enormi soddisfazioni!
onde fammi sapere se li fai, a te verranno certamente meglio
dauly, federica, avete ragione, non so come ho fatto a metterli via nella scatola: me li mangiavo caldi direttamente dalla teglia
gloria, io adoro i biscotti dolci, ma dopo un po' mi è venuta voglia di cambiare e mi sa che farò altri biscottini salati d'ora in poi