Raddrizziamo la giornata

Oggi non ne va una dritta. Nella notte il cellulare/blackberry che mi fa da sveglia si è scaricato (non si sa come, visto che era spento), ma si è così scaricato da non suonare neanche. Così quando ci siamo svegliati erano le otto e considerando che di solito ci alziamo alle sette, eravamo in ultraritardo. Abbiamo fatto tutto di corsa e mi sono messa a cercare all'ultimo il cellulare aziendale che non trovavo più. Niente da fare, sono dovuta uscire di casa senza, pensando tutto il tempo a dove potesse essere finito. Arrivati al lavoro abbiamo trovato abbassata la serranda del garage aziendale e per entrare abbiamo dovuto girare intorno all'isolato. E infine, salendo siamo rimasti chiusi in ascensore. Qui devo dire che sono rimasta colpita dall'aplomb di tutti i presenti: nessuno si è scatenato in scene di panico e i tecnici ci hanno liberati subito.
Arrivata in ufficio ho ritrovato il cellulare aziendale (ecco dov'era finito! ehm...) e ho trovato in posta un messaggio di una persona che non sentivo da un sacco di tempo. Ecco allora che le cose potevano migliorare! Solo che tra le varie cose, nella fretta ho lasciato a casa anche la chiavetta usb con dentro il post per oggi sulla lezione di pasticceria di sabato, di cui vi parlerò in un altro momento (spero più propizio).
Come se non bastasse, la receptionist cui ho chiesto di stampare e rilegare dei documenti per il CdA mi sta incasinando tutto, mischiando le cose che io e la Legale avevamo pazientemente numerato, roba da domandarsi come sia possibile. Eppure. Ma non l'ho uccisa e nemmeno gravemente ferita.
Allora mi ci vorrebbe qualcosa per tirarmi su. Ma non ho niente di meglio di una torta da colazione senza burro (ma questa a me sembra una buona notizia) e una tisana snellente senza zucchero.
Chi ne vuole una fetta?
Ciambella carote e mandorle
(ricetta tratta da Cucina Moderna di settembre)
ciambella alle carote
Ingredienti
300 gr di carote
250 gr di farina
100 gr di farina di mandorle
150 gr di zucchero
2 uova
mezza bustina di lievito

Grattugiare finemente le carote e metterle da parte. Montare lo zucchero con i tuorli (non sarà facile, ma insistete). Aggiungete mescolando la farina setacciata con il lievito e le mandorle. Montate a neve ferma gli albumi e amalgamateli al composto mescolando lentamente per non smontarli. Versate il tutto in uno stampo da ciambella imburrato e cuocete in forno preriscaldato a 180°C.
E' perfetta con il caffelatte.

10 commenti:

Saretta ha detto...
27 settembre 2010 17:23

Sìsì un dolce come questo raddrizza eccome la giornata!E' la setssa versione che facevo io!

Chiaretta ha detto...
27 settembre 2010 18:49

La torta con le carote!! Buonissima davvero, la preparavo spesso anche io, credo sia ottima dal punto di vista nutrizionale anche per i bimbi!
Un abbraccio
Chiara

Alem ha detto...
27 settembre 2010 19:27

direi che va benissimo, che in una giornata come questa il burro avrebbe potuto fare danni grossi!!!

RicetteAmoreFantasia ha detto...
27 settembre 2010 23:35

E lo so il buon giorno si vede dal mattino....ma a volte non conta come inizia ma come finice, e questa torta credo che abbia aggiustato la giornata sicuramente.

P.S. che tisana snellente usi? :-&

Acquolina ha detto...
28 settembre 2010 11:51

io sono rimasta chiusa nell'ascensore e adesso faccio molta fatica ad entrarci se è affollato, che brutta esperienza, era sabato sera e non sarebbe arrivato nessuno per ore, per fortuna che mio marito è riuscito a forzare le porte, cambiamo argomento...
la torta è buonissima! mi fai venire voglia di farmela!
Ciao
Francesca

lise.charmel ha detto...
28 settembre 2010 12:13

acquolina, ma che brutto! per fortuna nel nostro caso erano le nove e mezza e i tecnici erano già al piano (questo è stato proprio un caso fortunato), quindi non siamo rimasti dentro più di un minuto
amore e fantasia: adesso ho una tisana di sanoflore. non so se funziona, ma è buonissima!
alema, ma infatti: bevo la tisana snellente, non potrei ingozzarmi di burro! :)
chiara e sara: che brave, io non l'avevo mai fatta in vita mia (anche perché ero scoraggiata dall'idea di grattare tutte quelle carote)

{ Anemone } ha detto...
28 settembre 2010 16:49

Ci siamo già sentite sulla vicenda: finalmente è oggi!!


Come sta andando questo martedì?
Ti abbraccio!!

lise.charmel ha detto...
28 settembre 2010 18:08

ciao anemone, molto meglio grazie!
:*

Patricia ha detto...
28 settembre 2010 23:19

adoro la torta di carote, può far passare qualsiasi brutto momento! un abbraccio, a presto
pat

Le pellegrine Artusi ha detto...
29 settembre 2010 09:36

Bellissimo il tuo blog ci ha subito conquistate per il gusto e lo stile che gli hai dato, le ricette sono veramente ottime come questa tortina che hai preparato e della quale mi segno subito la ricetta. Ti seguiremo, ciao Simona e Claudia...ops anche a me il blackberry fa spesso scherzi con la carica ma non potrei ormai vivere senza..sarò un caso patologico????