I muffin della colazione

Io e la mia amica Donatella ci conosciamo da oltre vent'anni e insieme ne abbiamo passate di tutti i tipi. Una decina di anni fa, quando eravamo single alla Sex and the City ci scrivevamo mail per raccontarci dei vestiti e delle scarpe che compravamo o degli uomini conosciuti. Adesso che siamo sostanzialmente serene e sistemate (che parola orribile) ci intasiamo la casella della posta di ricette viste e provate e di ultimi utensili di cucina accaparrati. Poi di persona facciamo anche conversazioni più serie eh, non vorrei che passassimo per le ultime scemette della blogosfera.
Questa cosa, che siamo passate dal tacco a spillo allo stampino di silicone, ci fa tantissimo ridere.
Lei ultimamente è diventata una patita dei muffin ed è stato con grande orgoglio che le ho mostrato quelli che avevo realizzato l'altra settimana.
"Ma con la panna!" ha commentato lei, "per forza che sono venuti buoni. Ma anche calorici però".
Vero e da prendere in considerazione, visto che tra l'altro ultimamente ho preso due chili che non vorrei tenere con me.
Così per questa settimana la colazione prevede dei nuovi muffin, con dentro cereali e frutta, che praticamente fanno da sé la colazione completa: basta aggiungere un caffè e uno yogurt probiotico per essere pronti ad affrontare una nuova giornata.
La ricetta, come l'altra, viene dallo strepitoso libretto di Marc Grossman.
Muffin alle pere
muffin alle pere
Ingredienti per 12 muffin
220 gr di farina
75 gr di fiocchi d'avena
80 gr di zucchero
2 uova
110 ml di latte
110 ml di olio vegetale (io ho usato quello di girasole)
1 mela grossa
2 pere
1/2 bustina di lievito
1 cucchiaino di cannella

Preriscaldare il forno a 205°C. Mescolare insieme gli ingredienti secchi, aggiungendovi poi la mela grattugiata e le pere fatte a tocchetti, mescolando bene perché si infarinino (questo rallenterà l'ossidazione). In un'altra ciotola mescolare gli ingredienti liquidi senza sbatterli troppo. Amalgamare quindi i contenuti delle due ciotole senza sbattere troppo e versare il composto negli stampini da muffin, imburrati se necessario (io uso quelli di silicone, quindi non occorre). Cuocere in forno per 20/25 minuti.

Devo aggiungere che questi muffin non sono solo per la colazione. Con questa storia che dovrei dimagrire, metà dei muffin li ho messi in un contenitore e li ho dati al moroso da portare ai suoi genitori domenica sera, quando è andato da loro a vedere la partita. Non sono arrivati neanche alla fine del secondo tempo.

8 commenti:

Alem ha detto...
27 ottobre 2009 12:08

eccoli!!!
ora li provo anche io!
Stessa situazione con la mia amica Ilaria.
Mi prende in giro perchè prima avevo un blog da sex and the city, ora sembro la signora in giallo, alla ricerca dell'ultimo ingrediente perduto nel frigo!

fantasie ha detto...
27 ottobre 2009 12:15

Questa improvvisa passione per ingredienti, cibi e padelle e piatti... denota forse la nostra età! Ma anche io sono più contenta così!

lise.charmel ha detto...
27 ottobre 2009 13:53

alem, sono buonissimi, specie se sfornati da poco. la signora in giallo mi ha fatto un sacco ridere, noi diciamo: "da sex and the city alle casalinghe disperate" :)
fantasie: sì, sarà l'età, ma questo è un bel sintomo degli anni che passano! :)

Federica ha detto...
27 ottobre 2009 15:06

che buoni! li segno da fare!

sweetcook ha detto...
27 ottobre 2009 18:45

Nella vita si cambia, ma l'amore per il cibo, quello credo che ci accompagni ed accomuni sempre. I muffins devono essere ottimi!

Lo ha detto...
27 ottobre 2009 21:33

wow ch emuffins meravigliosi...e lasciali quei due kg...magari protati via anche i miei! :)

Nanny ha detto...
28 ottobre 2009 05:42

Hai proprio ragione,la vita ci porta dei cambiamenti che nemmeno avremmo mai immaginato,la cosa importante e godersela in pieno!
Certo che con un bel muffin di questi te la supergodi!

pinar ha detto...
28 ottobre 2009 12:57

hanno un aspetto delizioso! li proverò
ciao