Svegliaaaaaaa

La prima colazione è importante e questo lo sento ripetere fin da quando ero bambina (cioè da almeno trent'anni!), ci sono persone però che non riescono a ingurgitare nulla appena alzate, al massimo un caffè nero ed escono di casa. Il che è terribile per due motivi: il caffè è acido e se si trova dentro lo stomaco insieme ad altri alimenti aggredisce quelli, ma se si trova dentro lo stomaco da solo aggredisce le pareti del nostro organo con risultati che si possono ben immaginare. Il secondo motivo è che la mattina il corpo ha bisogno di energie per mettersi in moto e se non gli vengono fornite verranno consumate dall'interno, non certo partendo dai grassi ma dai muscoli; oltretutto il cervello per funzionare ha bisogno di zuccheri, altrimenti è poco attivo! Eppure sono tante le persone che dichiarano di avere lo stomaco chiuso la mattina presto e li capisco bene, perché a volte capita anche a me, col risultato, se non mangio abbastanza, di avere una fame da lupi già alle nove e mezzo.
Una buona soluzione sarebbe una bibita energetica, come questa, ispiratami dal meraviglioso Kitchen, uno dei migliori acquisti fatti ultimamente (com'è che negli ultimi mesi gli acquisti di libri di cucina mi soddisfano più delle scarpe?).
Il bibitone che presento è fatto di ingredienti sani e che forniscono energia a pronto rilascio, perfetti per iniziare al meglio la giornata.
lassi_vaniglia_banana
Smoothie alla banana
Ingredienti per due
1 banana
150 gr di yogurth alla vaniglia
1 cucchiaio di miele
Frullare tutti gli ingredienti insieme. E buona giornata!

Per chi invece non ha problemi a fare una colazione sostanziosa e come si deve, ecco questi frollini golosi e semplici, perfetti da inzuppare nel caffelatte.
biscotti al cioccolato
La foto è pessima, è sovraesposta a causa di tutto quel riflesso e del tovagliolo bianco, ma volevo mostrare la scatola di latta che mi ha regalato la mia amica Donatella. E anche quella si vede male!
La base è costituita da una semplice frolla al cacao, che tra l'altro mi era avanzata facendo questa torta. Così l'ho lasciata qualche giorno in frigorifero in attesa di trovarle adeguata occupazione. Quando l'ho tirata fuori era ancora sgradevolmente troppo friabile, perciò ho aggiunto due cucchiai di acqua freddissima e una manciata di gocce di cioccolato. Ho tirato la pasta a uno spessore di 3/4 mm, ho tagliato con la rotellina e infornato a 180°C per 12 minuti.
Colgo l'occasione per ringraziare (col mio consueto ritardo) Art Travelling per il tenero premio assegnatomi e per scusarmi se ultimamente trascuro un po' il blog, ma tento di stare a dieta e perciò mi tengo lontana dalla produzione di torte e affini, spero di trovare in giro ricette non troppo caloriche, ma sfiziose che possano comparire su questi schermi.

5 commenti:

Nanny ha detto...
30 aprile 2009 11:29

La colazione è il mio momento più rilissante della mia giornata,non riesco assolutamente a farne a meno.Mi sveglio prestissimo,nel silenzio della casa,mi preparo la mia bella cioccolata calda,inzuppo 3/4 biscotti e m'impossesso del pc!

lise.charmel ha detto...
30 aprile 2009 12:13

ottima scelta, anche per me è il pasto preferito e anche l'unico momento che ho diritto di mangiare i dolci!

Lo ha detto...
30 aprile 2009 22:55

come hai ragioneeeeee...la colazione è importantissima....io poi adoro questo momento ma vivo con due pisquiiiiiiiiii che invece non si fanno convincere! uffina! un bacione

Esmé ha detto...
11 maggio 2009 17:37

La colazione mi è insopportabile, soprattutto se appena sveglia, soprattutto se dolce, soprattutto se a base di latte e di biscotti, ciambelle e torte non ne voglio proprio neanche vedere.
Ma se è una lenta, lunga, pigra colazione a letto, rigorosamente dopo le 11, allora mi va: un uovo à la coque o strapazzato, con pane tostato; caffè lungo filtrato con goccino di panna, succo di arancia. Formaggio fresco spalmabile o una fetta di prosciutto.

Esmé ha detto...
11 maggio 2009 18:17

Dimenticavo: il pasto più importante della giornata per me è l'aperitivo :-D