A prova di scimmia

Avete già cominciato i festeggiamenti natalizi con gli amici? Io sì: c'è già stata la festa di Natale aziendale (che ho allegramente bigiato), una minifesta tra colleghe con un regalino ad estrazione (e mi sono portata a casa una pochette con bagnoschiuma e crema viso) e una festa "del regalo agghiacciante", ieri sera, in cui si sono viste discrete atrocità, ma si poteva fare di peggio. Io per esempio sono tornata a casa con una tazza a forma di gatto e devo dire che sono stata fortunata!
In quell'occasione con un paio di amici ci siamo scambiati anche i regali veri. I miei sono tuttora incartati e se ho pazienza sufficiente aspetteranno la sera della Vigilia.
A proposito di regali, quello che vi propongo adesso è un minipenserino "scemenza" facilissimo da fare, non si mangia (anche se sarebbe commestibile) e come dice il titolo è davvero "a prova di scimmia". Ho pensato infatti in particolare a chi ha pochissimo tempo e scarsa manualità (come me). L'idea è perfetta per l'amica/ex collega/zia che ci telefona dicendo: "Passo da quelle parti, se sei a casa tra cinque minuti vengo a farti gli auguri". Argh! Ecco l'idea per non farla andar via a mani vuote: semplice, carina, rapidissima.
Io in realtà l'ho inserito in un "cestino" contenente altri regali alimentari per la mia amica Francesca, che vedrò tra un'oretta. Spero che apprezzi.
L'ho trovata sul numero 50 di Donna Hay Magazine: non era pensata come regalo, ma semplicemente da usare per sé, per cui se l'idea vi piace, perché no?
Scrub per le mani alimentare
scrub mani
Ingredienti
165 gr di zucchero
2 cucchiai di sale grosso
125 ml di olio d'oliva
buccia grattugiata di un limone

Mescolare dapprima tutti gli ingredienti asciutti e infine amalgamare l'olio. Conservare in un contenitore ermetico.
Come si usa: prelevarne un cucchiaio e strofinare bene sulle mani. Sciacquare.
Questo scrub è ottimo per togliere anche gli odori più tenaci (tipo quando si è cucinato il pesce).

Posso aggiungere un'ultima cosa? Quest'anno l'aspetto che mi è pesato di più dei regali home-made è stato togliere le etichette dai barattoli di vetro che avevo a casa (eh, se non si riciclano almeno i barattoli di vetro che senso ha?). Ce n'erano alcune che non volevano saperne di venir via, nonostante le ore a bagno con acqua calda e detersivo, una sosta in freezer (speravo che la colla si irrigidisse, invece niente), i ripetuti passaggi in lavastoviglie e le sgrattate con la spugnetta ruvida e financo le unghie. A voi è capitato? A un certo punto ho avuto un'illuminazione: il solvente per unghie! Basta un dischetto di cotone ben imbevuto e anche i residui di colla più ostinati andranno via. Naturalmente dopo ho lavato nuovamente i barattoli.

18 commenti:

Erica ha detto...
20 dicembre 2010 12:16

ma che idea geniale!!!
sai? io facci anche lo scrub per le gambe in casa, è semplicissimo: basta della crema e semola per il semolino!
L'unico problema è che non si può preparare prima altrimenti il semolino si ammorbidisce e addio effetto scrub :D
Però è davvero utile e volendo si può sostituire la crema con dell'olio, ottimo sarebbe quello per i bambini.. ma credo che anche l'olio evo possa andare,,, basta lavarsi le gambe con un pò di svelto dopo ehehe ovviamente scherzo ;)

Per il trucchetto delle etichette dei barattoli.. bèh qui ci vuole un'applauso con tanto di alzata di cappello che questa è un'idea davvero, ma davvero troppo bella!
i giorni di lotta unghia-che-si-spezza\etichetta-collosa-dei-barattoli sono finiti *_*
Sapevo che prima o poi questo giorno sarebbe arrivato!!

Acquolina ha detto...
20 dicembre 2010 12:53

bellissima idea!
anch'io non sopporto le etichette che non si staccano, provavo con l'alcool ma con il solvente è ancora meglio.
Ciao!
Francesca

Martina ha detto...
20 dicembre 2010 13:21

Bella idea! Da provare sicuramente :)

Juls @ Juls' Kitchen ha detto...
20 dicembre 2010 13:47

Lo sai che è proprio simpatica come idea? io di solito lo uso per le gambe, e non ho mai pensato a regalarlo, ma è troppo simpatica come idea!!

Sick Girl ha detto...
20 dicembre 2010 14:39

grande lise!
sia per il regalo sia per il suggerimento rimuovi etichette... io ho in cantina una collezione di barattoli da riciclare che non uso mai per colpa delle etichette malefiche

lise.charmel ha detto...
20 dicembre 2010 14:55

son contenta che l'idea vi sia piaciuta!
soprattutto il suggerimenti rimuovi-etichette: quando l'ho provato ho subito pensato che dovevo scriverlo sul blog!

melannurca ha detto...
20 dicembre 2010 16:42

...carinissima idea regalo!
anche io ho tanti barattoli accumulati nel corso degli anni da "fuorisede" (si tratta di tutte le provviste inviate dalla mamma!)

Ottimo consiglio per le etichette...ma a molti barattoli andrebbero cambiati anche i coperchi (non mi piacciono quasi mai)..

Carolina ha detto...
20 dicembre 2010 21:36

Concordo: idea genialissima!
I prodotti beauty "alimentari" solitamente sono favolosi, ma costano un occhio della testa...
A presto!

Passiflora ha detto...
20 dicembre 2010 23:52

Il solvente!??! Ti adoro.. basta ammolli con acqua fumante e pagliette incrostate di pezzetti di carta mollicci.. una svolta. Bell'idea quella dello scrub.. fattibile veramente anche all'ultimo secondo! grazie

lise.charmel ha detto...
21 dicembre 2010 09:14

mela, i coperchi però si trovano in vendita anche separatamente, il più è essere sicuri che vadano bene per i tuoi barattoli
carolina, grazie!
passiflora, oddio, in realtà l'ammollo ci vuole comunque eh, però il solvente toglie in un attimo i residui di colla ostinati

Patricia ha detto...
21 dicembre 2010 21:04

Ciao cara Lise, non mi sono scordata del nostro pif (un po' in ritardo, e ti chiedo scuse, ma ancora in tempo). Ti prego di inviarmi nuovamente il tuo indirizzo dato che non trovo più la tua mail. Grazie. Ti abbraccio, a presto:)

Duck ha detto...
22 dicembre 2010 09:00

Mi associo al coro di lodi!
Lo scrub mani mi sembra un'ottima idea, soprattutto per chi spignatta in cucina e spesso se le ritrova spesso variamente 'aromatizzate' (al bouquet aglio-cipolla-acciughe, per esempio). Quanto alla dritta del solvente, chapeau! Io proprio ieri pomeriggio ho bestemmiato in varie lingue conosciute e non.
(Mi aggiornerò nella lettura dei precedenti post: sono stata a Bruxelles e praticamente sconnessa dal web)
A presto!

Sick Girl ha detto...
22 dicembre 2010 10:41

ho comprato tutti gli ingredienti... stasera scendo in cantina a recuperare i barattolini e poi scrub per le mani per tutte le amiche :-)

lise.charmel ha detto...
22 dicembre 2010 11:06

patricia, anch'io non l'ho dimenticato e ti mando tutto quanto prima, compreso il tuo pif!
duck: infatti l'idea originale (di donna hay) era proprio quella. anch'io credo di aver tirato giù tutti i santi del calendario cercando di levare la colla dai barattoli, ecco perché ho pensato utile condividere!
sick: ma che bella soddisfazione mi dai

Anonimo ha detto...
22 dicembre 2010 13:11

c'è un Christmas giveaway … con tanti regali che aspetta solo te! http://vesselinaivanova.altervista.org/blog/?p=911

SaraG83 ha detto...
22 dicembre 2010 13:34

Carina come idea!!! Potrei farne uno per mia mamma da aggiungere agli altri regali :)

Ma la festa del regalo agghiacciante è un'idea spettacolare!!!! Con le cretinate che mi rifilano ogni anno, avrei regali da proporre a chiunque :D

lise.charmel ha detto...
22 dicembre 2010 14:13

Sara, non sai quanto ci siamo divertiti, in particolare a sbarazzarci ognuno dei propri orrori e a guardare quelli altrui! :)

°.°. PIPS .°.° ha detto...
22 dicembre 2010 16:18

è un'idea davvero perfetta: sono sicura che le persone a cui lo regalerai saranno molto contente di averlo ricevuto! auguri!