I miei dolcetti vegani

"Sto pensando di diventare vegana", mi ha scritto l'altro giorno la mia amica del cuore Francesca. Ma come! Io l'avevo appena invitata a una merenda da me, con tutta la sua famiglia e volevo mettere in piedi biscottini, crostate e un bel cake soffice...
"Puoi diventare vegana dopo la nostra merenda per favore?" le ho risposto io. Spero che abbia riso, leggendo la mia email.
Nel frattempo io una ricetta vegana l'ho trovata. Ho preparato i dolcetti e li ho portati al lavoro. Ammetto che non hanno riscosso l'entusiasmo dei soliti biscotti (oggi un collega mi si è proposto in sposo, dopo aver assaggiato dei biscotti da una ricetta di Cavoletto, il che a me è apparso controproducente), ma comunque sono piaciuti. Il mio capo, che è sempre molto carino ma non ha nessun bisogno di mentire, ha detto che l'impatto iniziale è un po' tamugno (giuro, ha detto proprio così), ma che vengono fuori alla distanza, lasciando in bocca un gusto piacevole e duraturo.
La ricetta viene dal sempre prezioso Cucina Naturale di ottobre (ho già fatto quattro ricette da questo numero, sono davvero oltre la media) in un articolo dedicato agli zuccheri del commercio equo.
Ne approfitto per segnalare che dal 16 al 31 ottobre c'è l'iniziativa "io faccio la spesa giusta", con tanti appuntamenti nelle botteghe del commercio equo. Infatti tutti i prodotti utilizzati per questa ricetta sono (ove possibile) marchiati Fairtrade.
Aggiungo solo una cosa a proposito della questione vegana di questi dolcetti: sono andata a leggermi gli ingredienti del cioccolato amaro 70% e non ci sono derivati animali. Potrebbe contenere latticini o derivati del latte non vuol dire necessariamente che ne contiene, vero?
Dolcetti all'aroma intenso di cioccolato
(ricetta tratta da Cucina Naturale di ottobre e da me rimaneggiata)
dolcetti vegani supercioccolato
Ingredienti
150 gr farina
50 gr cioccolato fondente 70%
25 gr noci dell'Amazzonia
3 cucchiai di zucchero (la ricetta suggeriva Dulcita, io ho usato il Mascobado)
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
l'equivalente di una moka da tre di caffè
4 cucchiai di olio di riso

Scioglieree il cioccolato a bagnomaria. Setacciare insieme farina, cacao e lievito. Aggiungere le noci tritate grossolanamente e lo zucchero. Unire l'olio e mescolare bene. Aggiungere il cioccolato fuso e impastare con cura, aggiungendo il caffè poco per volta fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Coprire e lasciare riposare per almeno mezz'ora in frigorifero.
Preriscaldare il forno a 160°C. Formare con le mani delle palline prelevando di volta in volta una piccola quantità di impasto (tipo una noce), schiacciarle e adagiarle su una teglia ricoperta di carta forno. Cuocere per circa 15 minuti.

11 commenti:

Federica - Pan di Ramerino ha detto...
21 ottobre 2010 09:43

Vegani o no, questi biscotti sono super golosi!!!

Saretta ha detto...
21 ottobre 2010 11:38

Ci ho pensato spesso anch'io al veganesimo ma..troppo difficile per avere uno straccio di vita sociale!Ho dettoa ddio alla carne tempo fa,e già vengo guardata spesso come aliena..
I tuoi dolcetti però so' bboni!!!

lise.charmel ha detto...
21 ottobre 2010 11:56

federica, grazie!
saretta, senza carne secondo me è abbastanza fattibile, vegana è difficile, soprattutto come dici tu per ragioni sociali, ma io penso che se le persone ti sono molto vicine e ti vogliono bene (come in questo caso specifico), cercano anche di venirti incontro. e al ristorante... pizza alle verdure senza mozzarella! :)

Sick Girl ha detto...
21 ottobre 2010 14:20

evviva evviva la ricetta dei dolcetti vegani... li avevo visti su flikr e mi domandavo il perchè della scelta :-)

comunque posso testimoniare che nei negozi tipo naturasì e superpolo si strova cioccolata fondente che non contene nemmeno tracce di latticini. Comunque per non (farmi) impazzire mio Marito vegan ha deciso che se c'è scritto "puo' contenere tracce di ..." lo mangia lo stesso

Lo ha detto...
21 ottobre 2010 20:10

urca....l'amica quasi vegana...è una bella sfida...mentre la parola tamugno...è buffissimo...a me i dolcetti ispirano...infatti li lumavo su cucina naturale!!! un baciotto

lise.charmel ha detto...
21 ottobre 2010 21:45

sick girl (ma sei la ginevs?): l'atteggiamento di tuo marito mi rincuora assai e sono felice di essere venuta incontro anche a te con questa ricettina
lo: ma da te si trovano tanti spunti per cene vegane, tu sarai la mia guida quando la inviterò ancora
io quell'articolo lo lumo tutto e voglio fare altri dolcini. tieni solo presente, se fai questi, che la ricetta originale a mio parere è troppo asciutta, ci vuole molto più caffè e il cioccolato va fuso, altrimenti non si addensa l'impasto

Luciana ha detto...
26 ottobre 2010 14:21

Complimenti sono davvero molto golosi!!! uno tira l'altro!!! un abbraccio :)

Sick Girl ha detto...
26 ottobre 2010 16:20

sì sono io ginevs,identità multiple :-)

Milena ha detto...
26 ottobre 2010 21:09

Non è facile preparare dolci vegani, ma tu hai vinto la sfida ...

lise.charmel ha detto...
26 ottobre 2010 21:45

luciana, grazie, in effetti il rischio è quello :)
ginevs, ma poi ti fai tradire dai dettagli!
milena, in effetti avevo un po' paura senza burro e senza uova, ma sono soddisfatta del risultato

Jana ha detto...
23 maggio 2016 14:28

Molto buoni! Tanti saluti dall´Hotel Val Venosta, Jana