(In)gratitudine

Gli uomini sono degli ingrati. In particolare quelli col colesterolo alto. Ne ho presenti due in particolare: uno è il marito della mia amica Francesca, l'altro è un amico del marito (il mio). Mentre le mogli li tengono a dieta per il loro bene, sforzandosi di mettere gusto e creatività in ricette sane, costoro cercano di sfuggire in ogni modo, chi imboscandosi di nascosto in sordidi McDonald's (l'amico di mio marito), chi scofanando sotto gli occhi attoniti della moglie pericolosissimi muffin nemici delle arterie (il marito della mia amica).
Ok, la colpa è mia, perché i muffin li ho fatti io espressamente per loro (arrivavano da una mattinata in piscina, erano affamatissimi), ma non mi aspettavo che lui se li facesse fuori tutti da solo, chiedendomi poi di portarsi via quelli avanzati (tre su dodici) per la schiscetta del giorno dopo.
Ovviamente glieli ho lasciati volentieri e qui lascio anche la ricetta per lei, di modo che glieli possa rifare qualche volta, naturalmente come premio speciale.
Io sono riuscita ad assaggiarne uno e devo ammettere che non erano male.
La ricetta viene dal libretto "Madeleines", uno degli ultimi nati della Guido Tommasi (nel sito ancora non è visibile), comprato d'impulso e prontamente utilizzato. Qualcuno obietterà: ma queste non sono madeleines! Ovviamente no: solo che l'impasto delle madeleines deve riposare in frigo per almeno un'ora e io non avevo tutto questo tempo. Mi riprometto però di utilizzare l'apposito stampo che ho comprato a Pasqua in una bancarella, perciò stay tuned se l'argomento interessa.
Muffin gorgonzola e noci
muffin zola e noci
Ingredienti per 12 muffin
3 uova
120 gr di gorgonzola
15 gr di parmigiano grattugiato
150 gr di farina
mezza bustina di lievito per torte salate
4 cucchiai di olio d'oliva
60 gr di gherigli di noce
sale e pepe

Scaldate il forno a 180°C. Tritate grossolanamente le noci, togliete la crosta al formaggio e tagliatelo a pezzetti. Setacciate lievito e farina. Sbattete le uova con il parmigiano. Aggiungete il composto di lievito e farina, il gorgonzola, le noci, l'olio, sale e pepe e mescolate.
Imburrate gli stampini e riempiteli a circa 2/3. Cuocete per circa 20 minuti, attendete qualche minuto, sformate i muffin e se riuscite, serviteli tiepidi.

15 commenti:

alessandra (raravis) ha detto...
2 novembre 2010 12:06

starò tuned, perchè il libro ce l'ho, lo stampo pure ma a me le madelines non son mai venute e quindi ogni suggerimento è bene accetto. Ancor meglio se viene da qui, dove mi fermo sempre volentieri, per la dose di buonumore che incamero ogni volta. Quella sull'ingratitudine degli uomini col colesterolo alto è da incorniciare
ciao
ale

rosa ha detto...
2 novembre 2010 12:38

oggi ho sfogliato un po' il tuo blog e devo farti i miei complimenti! si respira un'aria di casa. accogliente e serena!

lise.charmel ha detto...
2 novembre 2010 14:13

alessandra, grazie, sono onorata! e sono contenta di averti strappato un sorriso. a questo punto mi sento in obbligo di ricambiare con esperimenti sulle madeleines :)
rosa, grazie mille per le parole carine

manuela e silvia ha detto...
2 novembre 2010 14:49

Come dargli torto poveri! questi muffin devono essere stati sfiziosissimi! gorgo e noci è un duo che adoriamo alla follia! i tuoi son riuscitissimi!
complimenti!
bacioni

Alem ha detto...
2 novembre 2010 15:01

Io lo stampo ce l'ho aspetto gli esperimenti allora!

Carolina ha detto...
2 novembre 2010 15:20

"... Chi imboscandosi di nascosto in sordidi McDonald's, chi scofanando sotto gli occhi attoniti della moglie pericolosissimi muffin nemici delle arterie".
Oddio che ridere! :D

Saretta ha detto...
2 novembre 2010 16:09

Ci sono anche fidanzati che mangiano cotolette in dubbi baretti, argh!Ed io che predico sulla qualità degli ingredienti...Segnati, sono golosissimi!

fantasie ha detto...
2 novembre 2010 16:12

Meno male che sono una donna col colesterolo alto! ;) Però devo proccurami lo stampino da maddaleines...

Antonio ha detto...
2 novembre 2010 21:19

Ciao Lise, sono uno dei due ingrati colesterolici.
Hai ragione, mi fai sentire un verme! Dopo mesi di dieta dura e inflessibile sono crollato per colpa dei tuoi dolcetti (deliziosi e - pensavo- ipocalorici). A parziale giustificazione ci stanno le 25 vasche che avevo fatto prima di venire da te: pensavo di avere acquisito un salvacondotto.
La prossima volta sceglierò: o fare ottanta vasche o non venire a trovarti per non cadere in perfide, ma golose imboscare imboscate!

ps. li ho portati in ufficio. Sono così buoni che li centellino e ne mangio uno giorno.

Lo ha detto...
2 novembre 2010 22:01

eccchecccavoloooooooo con dei muffins così...mi metto a peccare pure io! buonissimi! grazie per le tue belle parole per me...un abbraccio

lise.charmel ha detto...
3 novembre 2010 09:37

ciao a tutte, sono contenta di avervi fatto sorridere
fantasie, ci pensi tu allora a tenere sotto controllo tutta la famiglia!
antonio, più che sentirti un verme per una trasgressione dovresti essere grato a tua moglie che si prende amorevolmente cura di te! :)

Tania ha detto...
3 novembre 2010 12:30

Gli atteggiamenti dei due fanno ridere ma tu sei di una simpatia unica! E se i muffins sono piaciuti così tanto e anche merito tuo!

Reb ha detto...
5 novembre 2010 00:08

E fosse solo un side effect del colesterolo.... :)
Rimango sintonizzata sì, 'chè le madeleines nemmeno le ho mai fatte!

Kitty's Kitchen ha detto...
5 novembre 2010 12:40

Le rispettive mogli ti odieranno un pò ma hai fatto la felicità di questi uomini secondo me. Che delizia i tuoi muffin!

Luciana ha detto...
6 novembre 2010 18:27

Ah ah...ma tu dimmi come si fa a non spazzolarseli tutti??? anche mio marito, che invece ha i trigliceridi un pò altini, non resisterebbe davanti a tanta golosità!!!! un abbraccio e buon week end ;D