Dal fondo dell'archivio

Chi mi segue anche su Twitter saprà che dopo lunghi tentennamenti, soprattutto del portafogli, ho deciso di comprarmi la reflex. L'ho chiamata Ludovica, come va di moda adesso (non me ne vogliano eventuali mamme di Ludoviche che passano di qui: è un nome bellissimo, ma un po' inflazionato).
Io e Ludovica ci siamo amate subito, fin dal primo giorno, quando l'ho portata in un parco giardino a fare le foto ai tulipani. A proposito: se non vivete troppo distante andateci, è un posto splendido e dista solo un'ora e mezza di macchina da Milano.
Ora però ci sarebbe il problema di tutte quelle orrende foto scattate prima dell'arrivo di Ludovica. Che fare? Postarle lo stesso o no?
Nel dubbio ha vinto la pigrizia. Intanto che imparo a usare quella nuova e a fare foto di food come si deve, beccatevi queste immagini scattate con la Cecilia, che è la macchinetta vecchia. Tra l'altro la Cecilia mica la mando in pensione: verrà di certo ancora utile in altre occasioni.
Dicevamo dunque delle vecchie e brutte foto. Del resto il futuro ci riserva con molta probabilità delle nuove ma sempre brutte foto, che in fondo l'abilità sta nel fotografo, mica nel mezzo. E se la ricetta è valida non vedo perché uno dovrebbe fare lo schizzinoso.
Per di più ne approfitto per segnalare una cosa: i pirottini ritratti insieme ai muffin sono dell'Ikea e sono stati pagati una sciocchezza, per cui se ci capitate non lasciateveli sfuggire. Io li trovo deliziosi.
La ricetta che mi appresto a scrivere è tratta da Cioccolato di Donna Hay e nella versione originale contiene i lamponi. Quando io ho preparato i muffin non era stagione di lamponi, ma di pere sì e così ho pensato bene di farli in versione "autunnale". Niente vieta di riprodurli nella versione originale o di scegliere un frutto a piacimento che si abbina bene con il cioccolato bianco.
Muffin al cioccolato bianco e pere
(ricetta tratta e adattata da Cioccolato di Donna Hay)
muffin cioccolato bianco e pere
Ingredienti
1 grossa pera tagliata a dadini
150 gr farina autolievitante setacciata
80 gr zucchero semolato
125 ml panna
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
40 ml di olio vegetale (io uso quello di riso)
80 gr di cioccolato bianco a pezzetti

Scaldate il forno a 180°. Mescolate in una ciotola la farina con lo zucchero. Mescolate la panna, l'uovo, l'estratto di vaniglia e l'olio e sbattete bene. Unite questo composto agli ingredienti secchi, unite i dadini di pera e il cioccolato e versate il composto negli stampini da muffin ricoperti coi pirottini di carta (a me ne sono venuti 12). Infornate per 25-30 minuti.

3 commenti:

Duck ha detto...
5 aprile 2011 14:21

Ludovica è un nome bellissimo e d'accordo, è inflazionato e fa un po' rampolla dell'alta borghesia meneghina, ma per una macchina fotografica trovo sia bellissimo.
Dovrei comprare anch'io una nuova macchina, sperando proprio nell'assunto che tu invece (per altro garbatemente) contesti, e cioè che la bella fotografia la fa il buon fotografo, non il buon mezzo: io invece mi illudo che comprando una macchina più sofisticata della mia - che va praticamente a manovella - le mie fotografie diventeranno magicamente stupende - ma mi accontenterei che diventassero decenti.
Sui muffins niente da dire: pere o lamponi, io vado pazza per il cioccolato bianco, anche se pare non si faccia bella figura nel dirlo.
Che commento lungo e barboso, ti ho scritto. Mi perdonerai.
Saluti e grazie per il tuo al mio ultimo post: ho apprezzato molto.

Lo ha detto...
5 aprile 2011 20:23

wowwwwwwwwww.....che bello....anche io ho comprato una reflex...e la porto sempre in giro...sto cercando di imparare ma vado lentissimaaaaaaaaaaa....intanto mi gusto un buob muffin mentre aspetto le tue super foto!!! uno strabacio

lise.charmel ha detto...
6 aprile 2011 10:12

Duck, io Ludovica l'ho sentito tanto anche tra le bambine romane in vacanza a Capalbio
e comunque il tuo commento non era affatto barboso :)
lo, noi foodblogger siamo spendaccione!